PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ragazzi... e il loro cammino

Ragazzini che si sentono importanti,
uccidono come grandi.
Si auto distruggono lo fanno senza pensare.
Credono di capire e si lasciano andare
in atteggiamenti poco normali.
Il sesso nella loro mente,
lo prendono senza riflettere
al male che potrebbero causare.
Quando poi è troppo tardi
scappano come codardi,
solo allora si accorgono dell'errore fatto
per il quale devono pagarne il conto.
Spesso non è solo colpa loro
i genitori assenti
gli fanno credere di essere grandi e importanti.
Dietro si cela una tremenda mancanza ed assenza d'amore,
li aiuterebbero a capire e rimanere semplici ragazzi
e non ipotetici assassini.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • karen tognini il 05/02/2010 14:12
    So quanto ormai abbiamo perso...
    non so quel che troveremo.. di ancora più tremendo...
  • Anonimo il 04/02/2010 22:56
    Si Francesca...è tutto vero, la grande assenza delle basi, dei principi basilari, di rispetto che probabilmene non hanno incamerato...
    riflessione importante, bella poesia...
  • Anonimo il 04/02/2010 20:41
    copio e incollo uil commento di Salvatore Linguanti..
    brava Francesca
  • laura cuppone il 04/02/2010 20:32
    discorso infinitamente intricato
    difficile
    tema scottante
    Francesca...



    ciao Laura
  • loretta margherita citarei il 04/02/2010 19:48
    sono i tempi odierni, vedo molto disintereesse da parte di genitori troppo accondiscenti piaciuta
  • Anonimo il 04/02/2010 19:35
    Aggiungerei che viviamo in una società in cui l'uomo non è più un valore in quanto uomo, ma in quanto possiede qualcosa. E direi ancora che viviamo in un mondo in cui il futile è divenuto importante e l'apparire ha soppiantato l'essere. E non voglio andare oltre...
  • Anonimo il 04/02/2010 19:15
    ciao Amica, cruda realtà, la maleducazione è anche dei Media che ne esaltano i gesti per vendita. un bacio Salva.