accedi   |   crea nuovo account

Quota 2486

Mi sveglio, è neve.
Il mio pensiero, greve
fardello, umido
questo viso bagna.
L'anima in amido
canta la sua lagna,
ma pur d'un caldo raggio resta
degna.
Celeste fa che sia il miraggio di un'anima mesta.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • vincent corbo il 06/02/2010 12:21
    Bella, mi piace. Sei molto brava.
  • La Lupa della steppa il 06/02/2010 10:22
    calcola, è la primissima poesia che ho scritto in 22 anni. in genere scrivo tanto altro ma non le poesie.
    mi migliorerò sicuramente
  • Anonimo il 06/02/2010 08:40
    non è affatto male. forse hai ecceduto un po' con le rime: hai forzato la versificazione per far rimare i versi. ma nel complesso buona
  • La Lupa della steppa il 05/02/2010 10:55
    sono rimasta letteralmente stregata dal lupo della steppa! mi piace come scrive hesse
    grazie del commento
  • karen tognini il 05/02/2010 09:26
    Ti piace Herman Hesse...?

    Bella poesia...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0