PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Se penso a te

Oggi non trovo me stesso
ma sento solo le urla e i lamenti
partire dal vuoto
la botola verso l'inferno è aperta
ed è solo mia, purtroppo
se penso a te, e continuo
a pensarti,
non capisco il senso di niente
e non ho neanche la forza
di picchiare questo gigante di argilla
che comanda la mia pazzia
e non posso farci niente
pur essendo acciaio
non ammetto
il tuo fallimento, non il mio
e il mio dolore è solo
e patetico
e rimpiange dello schifo delle parole
e l'aiuto non lo chiedo
neanche in queste parole
perchè non ho nulla di cui avere paura
tranne che di me stesso
e il disagio della vita
cresce e mi rende felice
sto così male di quello
di cui ho bisogno
ma è così,
e non ho bisogno di niente
visto che vedo tutto così lento e piccolo,
e forse non mi interessa niente
di te
ed anche di me,
non mi interessa niente.

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • laura cuppone il 05/02/2010 19:19
    una cascata di frammenti e detriti
    di sogni
    di speranze
    d'amore..
    frammenti taglienti
    assoluti
    troppi
    tutti...



    Laura
  • Anonimo il 05/02/2010 17:58
    Concordo con Tim, stranamente si riesce a capire il tutto, anche se sconclusionato... capito, niente aiuto!!
  • Tim Adrian Reed il 05/02/2010 11:19
    a me è piaciuta. Ha un non so che d imperfetto nel modo in cui l'hai scritta, ma arriva dove vuole.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0