username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Anime curve

Anime curve del tempo
sedimentate da polvere,
ragnatele di memorie
furono teatri di vita,
ora, luoghi abbandonati,
disconosciuto passato.
Eppure anelano vita,
bramano senso, mi fissano,
come occhi sospesi,
finestre percorse dal vento,
chiedono luce, qualcosa
che restituisca loro
dignità, pensiero.
Fabbriche abbandonate,
potrebbero essere adattate
in scuole, chiese, ospedali,
e non morire soffocate
dietro inutili domande.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Anonimo il 24/01/2014 15:24
    È la seconda poesia tua che leggo oggi... Non sono in grado di sapere se, tecnicamente parlando, tu sia bravo o no nelle scrivere poesie, ma poeta sei certamente per me. Devo trovare il tempo di leggerti ancora.
  • agave il 27/12/2011 14:20
    "bramano senso" complimenti ho apprezzato!
  • Anonimo il 05/02/2010 23:52
    Bella, dare vita di nuovo.
  • Anonimo il 05/02/2010 21:14
    mi piace questa poesia, quegli edifici abbandonati, dimenticati, luoghi in passato animati di vita, di voci, ora inutili, rappresentano la vecchiaia, età troppo spesso nella nostra realtà accantonata, perchè non più attiva, produttiva, mentre invece contiene ancora una grande risorsa, che andrebbe valorizzata, recuperata.
    Anime curve, socialmente senza scopo, e la più grande minaccia per la vita è non avere niente per cui vivere.
    molto bella e profonda
  • Viky D. il 05/02/2010 20:11
    Quando mi capita di passare davanti agli edifici abbandonati e malmessi, penso anch'io le stesse cose. E quelle anime curve mettono tristezza anche a me. Pensieri molto simili, caro Fabio. Un bacio.
  • Anonimo il 05/02/2010 17:45
    Sembra quasi tu senta i rumori e le voci di chi animava quei luoghi, il richiamo di vissuti che hanno lavorato in quelle fabbriche abbandonate... ma naturalmente è solo la tua sensibilità che ti permette di sentire, altri preferiscono speculare!!
    Bellissimo grido di aiuto il tuo per questi ambienti inanimati che potrebbero essere recuperati...
    Ti bacio
  • B. S. il 05/02/2010 15:59
    È vero, ci vorrebbe poco a far rivivere certe realtà, a far tornare la luce... ci sono domande che non hanno risposte...
    Mi piace. Bravo!
  • cesare righi il 05/02/2010 12:08
    che bella Poesia, gli oggetti vivi con una coscienza collettiva... anelano vita... piaciuta
  • Salvatore Ferranti il 05/02/2010 11:57
    poesia molto, molto bella, davvero profonda e raffinata. molto apprezzata
  • gian paolo toschi il 05/02/2010 11:45
    Affittasi capannone in disuso.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0