PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Semplicemente tu

Eri giovane e bella
come un'amante.
Eri il diamante
che aspettava solo di essere scoperto
e poi fatto brillante.
Luminosa e fuggente
come una stella cadente.
Eri.. eri...
non più oggi, ma ieri.
hai voluto solo,
e senza desideri,
e quando il mistero a te si è mostrato,
in un corpo ormai dannato,
di tornare ad essere
hai urlato ed anche desiderato!
Il perdono l'ho do a tutti..
giovani, vecchi, belli e brutti,
quindi ora, trovati un posto, là
guardati intorno e
nel silenzio del tuo dolore,
ascolta il Mondo.
Se il tuo corpo ne ha bisogno,
ti aiuterò,
ed insieme porteremo alla fine le tue pene,
fino al giorno in cui dal tuo viso
non fiorirà,
semplicemente un sorriso,
lasciando in te
solo il ricordo di un bagliore,
ma che senza calore,
ha portato in te, solo tanto
e troppo dolore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Giada.. il 24/03/2010 13:50
    Mi "arriva" e mi intristisce, mi piace
  • TIZIANA GAY il 12/02/2010 13:49
    che bravo... sono sicura che hai scaldato questo cuore ferito...
  • Dolce Sorriso il 10/02/2010 15:37
    bella poesia,
    ha ragione Matilda...
    bravo
  • vasily biserov il 09/02/2010 22:06
    bella poesia... soprattutto l'inizio.. bravo!!
  • Fernando Biondi il 06/02/2010 22:17
    passione, allegria e tristezza, si alternano, in questa tua bellissima poesia
  • karen tognini il 06/02/2010 17:45

    5 stelline... bella..
    ciao
    karen
  • Don Pompeo Mongiello il 06/02/2010 16:45
    Bella e molto simpatica. Bravo!
  • B. S. il 05/02/2010 21:01
    Semplicemente... meravigliosa...
    Sei molto bravo.
  • pasquale radatti il 05/02/2010 19:43
    Corpo nascosto, amore non svelato, misteri che si affaciano e solitudine che mi prende.
  • Jurjevic Marina il 05/02/2010 17:29
    Non ho parole. Vorrei dirti tanto, ma questo non è il luogo adatto per le mie riflessioni.. Cosa provo leggendo questa poesia... provo la dolce speranza di saper di chi parla.
    Un abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0