PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dolore di donna

pettinata al filo di luce
persiana impertinente
- ti ricordi il ferretto difettoso? -
un alito e si schiude

nello specchio, con l'alba
rimbalza un grigiore
sulla forcina, tra i capelli, negli occhi

vienimi incontro dal viale
i castagni taceranno
ti giuro

c'è un dolore nell'aria
e parole per non dirlo
cos'è che nuvola fra gli occhiali scuri
dentro il cappotto
sotto il maglione marrone, cos'hai

sfiorarti la mano
è scarica di cielo in tempesta
devo tenerla fra le mie
l'altra, dalla guancia tormenta i capelli
- sembrava un vezzo normale -

le braccia si cercano, cani d'istinto
si toccano i corpi
carezze pesanti
strette asfissianti

indomite morse
gli abbracci
nodosi legacci

un lamento sottile dentro la voce
dalle viscere del mondo, s'arrampica
parola che inciampa
negli appuntiti singhiozzi
schizzi di lava


scoppia il dolore dal ventre tuo
scoppia il dolore
nostro
è morto
il figlio

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 06/10/2012 11:32
    ... molto bella specie
    nella chiusa,
    complimenti...

11 commenti:

  • Anonimo il 04/06/2007 12:31
    Il dolore degli ultimi versi annulla i gesti, gli odori, le immagini che precedono la morte. Che senso ha sperare se poi alla fine tagli le gambe? Ricomincia dalla luce che e' in te.
  • Anonimo il 04/06/2007 12:30
    Il dolore degli ultimi versi annulla i gesti, gli odori, le immagini che precedono la morte. Che senso ha sperare se poi alla fine tagli le gambe? Ricomincia dalla luce che e' in te.
  • Diana Moretti il 29/05/2007 21:37
    i tuoi versi mi hanno appesantito il respiro e pugnalato allo stomaco.. veramente piaciuta. A rileggerci.
  • alberto accorsi il 22/12/2006 21:13
    Tenera e toccante fino all'ultima strofa esclusa.
    Finale avulso e dissonante dal contesto.
  • Enrico Boncompagni il 22/12/2006 11:03
    Il dolore di una donna, raffigurato in maniera molto toccante. A rileggerci presto.
  • Antonio Pani il 22/12/2006 09:35
    Intensa e toccante. Profonda e "forte". Molto apprezzata, a rileggerti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0