accedi   |   crea nuovo account

Muto dialogo

E sosto in spazio di chiesa
e guardo, riguardo,
contemplo
il biancore dell'altare,
che afferra mia rete
di buio
e la vince avvolgendola
dentro suo arcobaleno
luminoso.
Inebriata respiro
dentro il Tuo silenzio
lieve, eterno,
profumato di ascolto.
Tintinnano
nel mio cielo
le ritrovate stelle colorate.
M'investe improvviso,
delicato
mormorio di pace
che sfiora,
In ovattati fiocchi,
il mio viso chino
in Tua Presenza
santa.

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 17/11/2016 03:53
    apprezzata... complimenti.
  • Anonimo il 21/04/2012 15:58
    ... un dialogo dovrebbe
    fondarsi sull'ascolto,
    ma quando siamo soli
    non ascoltiamo
    neppure noi
    stessi,
    bella.

2 commenti:

  • Sideralba x il 10/02/2010 11:48
    Un silenzio introspettivo avvolge anche il lettore, un lettore beninteso che ha fatto esperienza di un percorso spirituale, non necessariamente cattolico. Il titolo promette dialoghi più facili. Ciao. Sideralba.
  • loretta margherita citarei il 06/02/2010 21:29
    molto intensa, bellissima lode al Signore

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0