accedi   |   crea nuovo account

Il tuo calice in un baratro

Finalmente un baratro
dove tuffarmi,
nella furbizia del mare
deserto, ghiaccio rovente
che improvviso taci,
taci e t'incrudelisci
assetandoti il vuoto,
ti fai mancare l'esumazione
dei tuoi ricordi
e in una corona di spine
assali il tuo calice.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 07/02/2010 21:32
    Mi tocca le corde del cuore
  • fabio martini il 07/02/2010 20:15
    io non ci ho capito nulla ne come argomenti ne come forma... fm
  • loretta margherita citarei il 07/02/2010 17:23
    bella poesia scritta molto bene

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0