PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La faccia nel mio specchio

C' è un ragazzo
nel mio specchio
io non ho l'idea di chi esso sia
alle volte lo vedo piangere,
alle volte lo vedo sorridere
c' è una storia
nei suoi occhi
io non riesco a toccarlo
ma neanche a chiamarlo
e mentre mi guarda
mi chiedo

Chi è questo ragazzo?
E perché lacrima così tanto
perché non reagisce
mentre lo guardo?

Vorrei chiamarlo
e dirgli di smettere
ma non so nemmeno
perché
piange così forte
e fa male
sentirlo
ma non riesco a chiamarlo,
ma mentre mi guarda
riesco a capire

Non riesco a capire,
quel ragazzo nello specchio,
proprio quel ragazzo nello specchio,
sono io!
Non è possibile quello che sto vedendo
ma quel ragazzo
sono io,
oh, sono io.

Chi è questo ragazzo
e perché piange stanotte!
Io
piango di fronte
a questo
specchio
e
vorrei
di più
oh,
vorrei di più..

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

17 commenti:

  • Danl Or il 26/03/2010 18:52
    Non mi sembra una poesia. Potrebbe essere una pensierino da "smemo" reso, poi, in versi.
  • Stefano Galbiati il 02/03/2010 13:09
    quanto tempo che non passavo dalle tue parti Giuseppe!!! La poesia è bellissima, molto introspettiva e inoltre dimostra maturità.
    In fondo lo specchio riflette sempre la stessa immagine, siamo noi a non riconoscerla.
  • Daniela Treccani il 18/02/2010 22:29
    Spesso non è che non ci si riconosca, non ci si accetta!
    Bellissima questa introspezione, le lacrime sono nulla più dell'animo che si esterna e ci parla, ascoltalo e accettata la dolcezza di quelle lacrime.
  • Anonimo il 15/02/2010 09:39
    Ciao Giuseppe! Ogni tanto passo di qu e ti leggo, un abbraccio, Miry.
  • Giuseppina Iannello il 13/02/2010 16:45
    Bellissima, introspettiva; fai sempre progressi.
  • alice costa il 10/02/2010 22:10
    lo specchio rifletterà tra pochissimo un altro ragazzo... guardalo bene... ti sta sorridendo...
    un abbraccio forte
  • Dolce Sorriso il 10/02/2010 10:57
    poesia bellissima...
    vedrai Giu passerà questo momentaccio...
    un abbraccio
  • Anonimo il 08/02/2010 21:56
    in questa canzoncina rap, racconti di un periodo un po' bruttino. Scrivi che ti passa o forse non basta... ma continua a scrivere.
  • loretta margherita citarei il 08/02/2010 21:00
    forza, piccolo, tutto passa, piaciuta
  • Donato Delfin8 il 08/02/2010 20:27
    Ehi Giusè dai più cresci e più troverai specchi! Ma non solo lacrime, anche sorrisi.
    È importante guardarsi nello specchio altrimenti si rischia di credersi grandi uomini mentre si è solo dei quaquaraqua!
    Dai vedrai che a volte la vita è un lunapark e ti ci diverti pure con gli specchi eheheh dai dai

    Buone riflessioni.
  • Cinzia Gargiulo il 08/02/2010 19:57
    Che ti succede Giusè?... Ho letto due poesie tristi... uhmm!... Passerà presto vedrai...
    Piaciuta molto!
    Bacioni...
  • vincent corbo il 08/02/2010 18:37
    Bella, mi ricorda una mia poesia intitolata ALLO SPECCHIO.
  • Anonimo il 08/02/2010 18:35
    Quante domande si fanno, quanti cambiamenti... caro ragazzo, quanti perchè... quello che vedi allo specchio sei sempre tu... piccole metamorfosi... Bella poesia
  • francesca cuccia il 08/02/2010 17:17
    Spesso ci si ritrova a parlare con se stessi o meglio con quella parte di noi dolce che ha bisogna d'amore e di comprensione, si deve ascoltare, capire cosa vuole e farlo smettere di piangere per dare luce anche ai tuoi occhi amico mio, un caro saluto. Francesca.
  • karen tognini il 08/02/2010 16:36
    Concordo.. con Daniela.. ti passerà.. sei un'adolescente.. sensibile.. come la ero io.. anni fa..
    poi puff.. si cresce.. arriva l'amore.. e tutto sembra più facile!!!
    un abbraccio
  • fabio martini il 08/02/2010 16:30
    qui siamo ad uno sdoppiamento della personalita'... adesso chiedo al mio dottore: dottore senti ma perche' il poeta non riesce a parlare con il ragazzo dello specchio? ehi dottore... accidenti dottore... ma porca miseria questa e' bella ragazzi... c'e' un dottore che assomiglia a me al di la dello specchio che non mi vuole rispondere e che io continuo a domandargli ma perche' il poeta non riesce a parlare con il ragazzo dello specchio? e lui non c'e' verso neppure mi guarda eppure e' li' dietro lo specchio e non riesco a capire perche accidentaccio non risponde...
  • Anonimo il 08/02/2010 16:18
    Giuseppe, carissimo adolescente inconsolabile, passa crescendo questo non intendersi, non riconoscersi... passa crescendo!!
    La tua poesia è bellissima...
    Ti abbraccio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0