accedi   |   crea nuovo account

Eterno

Inverno freddo,
così freddo per placare i lutti di cuore,
ormai privo di vita,
privo di speranza,
privo di felicità, finchè il corpo non muore,
Eterna sofferenza che non mente,
il dolore forte dentro, ma nessuno sente,
ed è questa la pena che si paga per l'immenso amore?
Ricordi amari,
ma tanto amati,
disperati, ma lo stesso la voglia che ritornino è tanta,
anche per solo poco tempo,
solo un momento,
per stringerti ancora,
un bacio tuo, che lascia un livido,
al cuore mio,
lasciato solo,
in un mondo di dannati,
strappato, e condannato, al giusto pentimento,
e solo parole di conforto che io non sento.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 08/02/2010 21:50
    Spero che non sia una storia autobiografica.
  • vasily biserov il 08/02/2010 21:32
    ama ma non innamorarti troppo, è questa la soluzione... purtroppo però spesso non si può fare a meno di quella persona...
  • Anonimo il 08/02/2010 21:22
    bella, mi piace, commovente...
  • loretta margherita citarei il 08/02/2010 20:58
    sei così giovane che sicuramente supererai piaciuta
  • Marcello Vastano il 08/02/2010 20:28
    grazie di cuore, a quattordici anni, pene così credo che facciano cresce, e rafforzare il carattere, scrivo per dimenticare, scrivo per poter tornare a non pensare e essere felice, grazie dei consigli, anche se ora come ora non ho alcuna voglia di morire...
  • Anonimo il 08/02/2010 17:03
    Tanto di rispetto per le tue intime sensazioni, ma vedo solo sofferenza, senza alcuna speranza!
  • Giovanni Ibello il 08/02/2010 16:44
    nn capisco il commento di fabio
  • fabio martini il 08/02/2010 16:34
    dopo aver letto questa prenderei la canna del gas e via... tanto... fm

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0