PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Silvia

All'Ospedale di Imperia
Silvia si dimentica di mangiare
Silvia è un'ombra bianca che striscia sul muro
l'ombra spettinata di una diva sulla pista del Morgana
Silvia all'Ospedale della mia città
si perde nella branda
si gratta furiosamente le ossa
stacca pezzi di crosta bianca
"Ah sì, è il lenzuolo riciclato della sala gessi"

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • deb deb il 01/11/2010 10:58
    mi ha fatto versare qualche lacrima. Bravissima
  • Anonimo il 13/03/2010 18:59
    Intensa. Poesia piaciuta che si è incisa dentro il cuore.
  • Anonimo il 08/02/2010 21:44
    Concordo con Daniela ma poi mi lamento sempre per delle sciocchezze. Dovrei stamparla ed appuntarla al muro per darci una ripassatina, ogni tanto. Complimenti.
  • loretta margherita citarei il 08/02/2010 20:54
    originalissima poesia, veramente brava
  • karen tognini il 08/02/2010 20:14
    Bella.. ben scritta.. molto triste...
    brava...
  • Anonimo il 08/02/2010 17:24
    Si Karen, quando qualcuno pensa di avere un problema dovrebbe, come cura al proprio disagio, fare un giro in qualche reparto... passa tutto e si fa un sorriso!!
    Bella bella!!
  • Anonimo il 08/02/2010 16:56
    Complimenti per la tua poesia, molto apprezzata perché sentita. Frequentare quell'ambiente mi permette di comprenderti meglio!
  • fabio martini il 08/02/2010 16:36
    piaciuta molto.. mi ha lasciato il segno. intelligente e riflessiva. brava. fm

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0