PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

NATALE

Sospinta dalla folla della città
in fretta cammino tra la gente,
abbagliata dalle insegne luminose
che brillano, scintillano di fredda luce
che non può riscaldare il cuore
che inquieto cerca un segno del Natale.
Improvvisamente, dietro una vetrina,
un rustico presepe mi ristora.
D’incanto mi rivedo bambina,
nella notte santa, nel caro paesello
e tra l’armonia di nenie natalizie,
ardita mi sollevo sui piedini
ed ecco il Bambinello di cera,
al tocco lieve delle mie innocenti labbra,
si anima, mi guarda e mi sorride.
Sorriso di Natale in fondo al cuore.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 14/10/2008 12:57
    Stupendo sorriso di Natale... che ci riporta al nostro vero essere bambini...

    Meravigliosa...
  • Riccardo Brumana il 13/04/2007 00:02
    credo che il sentir meno il natale non dipenda dagli addobbi diversi da quelli di una volta ma dal poco spazio che questa atmosfera trova nel nostro cuore già pieno di sentimenti... sbagliati e inutili.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0