PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il posto delle fragole

Il niente, che il granello di sabbia trascorre
nella corrente muta della clessidra,
rapido, in un nonnulla, s'adesa al vortice,
come impronta che muore
sullo scivolare piano della bassa ampolla di vetro.
Ma quando l'acquiescenza ti attrae
in un immobile indugiante stato,
tutto si rivolta in un ritornare
nell'invaso in cui già
tracciasti il tempo.
Ed ogni cosa che si rincorre in quel che sarà,
e già é stato,
e in tanti ricordi s'accumula
il nulla e il tutto
per farsi un unico ricordo.
Ascolta il cuore tuo,
raccolto come fragola,
cesto d'amore
liberato in un cielo di zaffiro
in uno sciame di rubini, granata e tormalina.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • angela testa il 17/05/2010 13:14
    intensamente... bella...
    nell'espressione delle parole...
  • tania rybak il 15/05/2010 11:42
    raccogli il tuo cuore come una fragole in un cesto d'amore, splendida poesia, complimenti
  • karen tognini il 09/02/2010 08:53
    Molto.. bella.. veramente.. bravo!!!!!
  • Anonimo il 08/02/2010 22:42
    Molto belle le immagini e intenso il contenuto!
  • Anonimo il 08/02/2010 22:17
    Tra la polvere dei ricordi già sfavilla l'orma d'un attimo appena trascorso: un nuovo ricordo. Il tempo s'avvolge nel ricordo, e nel nulla del tempo il nostro cuore libera i suoi sogni nell'incanto dell'infinito.
    Bellissima questa poesia, scritta molto bene, a partire dal titolo.
  • Rino il 08/02/2010 22:11
    bella l'immagine della clessidra come luogo dove ciò che sarà è già stato... hai reso molto bene l'idea del tempo e, di conseguenza, l'evolversi del ricordo... ospitato nel cuore

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0