accedi   |   crea nuovo account

Vorrei urlare

Quando la rabbia
mi coglie di sorpresa e

quest'inquietudine mi
stringe forte il cuore,

vorrei correre contro vento
su una spiaggia,

mentre la brezza con l'acqua
salmastra mi copre le
caviglie.

Vorrei urlare forte al vento
per sfogare la mia ira e per
restare senza fiato,

al punto che qualcuno mi
prenderà per pazza e

quando questa rabbia la sentirò
svanire, mi accorgerò che tutto
ciò che credevo importante,

in fondo non lo è mai stato,
e colui che ho tanto amato
non valeva tutto il male che
ho penato.

Ecco... Ora potrò fermarmi a
riprender fiato,

sarò libera

e riprenderò il cammino!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Filippo Minacapilli il 28/02/2012 22:04
    Non mi stanco di dire "Brava!"
  • Anonimo il 09/02/2010 08:11
    Ho sentito il tuo urlo Antonietta... quante volte anch'io... piaciuta molto.
  • Teresa Pisano il 09/02/2010 07:35
    comprendo il tuo stato d'animo... bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0