accedi   |   crea nuovo account

Provare

Quello che provo
è come una lingua nuova
della quale ancora non conosco l'alfabeto,
mi ritrovo a gesticolare
per farti capire che ti amo.

Quello che provo
è come una malattia sconosciuta,
vedo i sintomi
ma non esiste la cura.

Quello che provo
è come un'enorme montagna
sopra il mio cuore
che a stento riesce a reggere
quello che provo
mi ha completamente annebbiato,
e nella mia retina
è impressa la tua immagine,
sulla carne
il tuo marchio
il tuo mome
sul mio cuore.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 26/05/2011 14:35
    quello che provi è un bellissimo sentimento.. che si chiama Amore... bella
  • Francesco Garofalo il 18/06/2010 17:28
    straordinaria, complimenti vivissimi continua così
  • Francesco Vitolo il 10/02/2010 11:20
    uno degli stimolanti
    più potenti
    del poeta
    è l'amore.
    sono emozioni
    irrazionali registrabili solo
    dagli effetti simili
    prodotti da versi

    lingua nuova
    che il segno ignora
    a muto gesticolare
    per amare
  • Sara ***** il 10/02/2010 09:31
    Grazie per avermi letto ancora Vincenzo.. a presto
  • Vincenzo Capitanucci il 10/02/2010 09:00
    ci vorrebbe una lingua nuova... una lingua dell'anima... per esprimere il peso che abbiamo inciso sul cuore...
  • fabio martini il 09/02/2010 23:17
    ellamadonna che sara' mai gesu' cristo?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0