PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Baciami ancora

Dal cielo terso
un caldo abbraccio,
e dalle lievi nubi
una luce, rendeva
il mondo più bello,
solo sui tuoi occhi
c'era un poco di bruma.
Così, mentre fuori
sbocciavano fiori e sorrisi,
tu ti sentivi sporca,
indegna d'esser amata.
Sei bella, ti dissi,
ma tu restasti muta.
Tanti furono gli amanti,
molte le promesse,
ma nessuno di loro
aumentò le barriere
contro il tuo dolore,
tutti pronti a spiegarti
come farsi amare,
ma nessuno che ti
dicesse come volerti bene.
Con la semplicità d'un piccolo uomo,
voglio amarti senza ambiguità,
accarezzare i tuoi pensieri,
dirti che sei bella, ogni volta che serve,
e farti sognare alle note di baciami ancora!

 

2
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Dolce Sorriso il 11/02/2010 10:46
    wow che dolce poesia... e tu poi...
    bravo Fabio.
  • Anonimo il 10/02/2010 22:07
    il romanticismo ti si addice, fa uscire la parte più dolce della tua persona.
    Ogni donna desidera essere amata senza ambiguità, è il messaggio più diretto, non servono parole di lusinga, ma soltanto un cuore sincero.
    bellissima
  • loretta margherita citarei il 10/02/2010 17:25
    romanticissimo fabio, mi sorprendi ogni giorno, piaciuta
  • Anonimo il 10/02/2010 17:23
    ispirato dall'omonimo film?
  • B. S. il 10/02/2010 16:42
    Un uomo che raggiunge e comprende una donna con tale sensibilità e delicatezza...è tuttaltro che semplice.
    Splendida!
  • Anonimo il 10/02/2010 14:37
    Ti insegnerò ad amarti, erchè è quello di cui hai bisogno e ti farò sognare...
    Fabio è bellissima e dolce, ma che metamorfosi!!
  • Anonimo il 10/02/2010 09:59
    Un ritorno alla semplicità. Da non confondere con pochezza. Scrivere d'amore, senza orpelli, andando dritto al cuore, senza parole "ruffiane",è difficile. Un po' come la storia dell'artista che fa ridere che in genere è un maestro. Un modo un po' controverso per dirti che mi è piaciuta tantissimo, questa poesia alla quale metto cinque stelle e che conserverò nei preferiti.
  • Anonimo il 10/02/2010 09:50
    è di me che narri... non con la stessa chiusa purtroppo...
  • cesare righi il 10/02/2010 09:15
    bella, un Fabio che narra d'amore in armonia con l'universo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0