username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

SU BIANCA È CADUTA LA NEVE

Bianca sa che il padrone non torna
ma lo aspetta ugualmente
l'ospedale è a due passi da lei
come il cibo
che non vuol mangiare
perchè la memoria sua è ferma
alla mano callosa ma buona
che le carezzava la testa
ed ora che resta?
A che serve il Natale
(perchè sa, lo ha capito
guardando
un albero pieno di luci
ch'è festa)
se il suo amico più caro non c'è
eppure lo cerca caparbia
nel viso di ogni passante
ma l'odore di chi amava tanto
è ormai troppo lontano
l'aria attorno si è fatta di gelo
le si appannao gli occhi
su Bianca è caduta la neve.

Luciano Somma

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 01/05/2013 17:09
    ... chiusa molto significativa
    piaciuta
    complimenti...

5 commenti:

  • Emiliano Francesconi il 15/12/2013 23:16
    Semplicemente Meravigliosa!!!!!! Ogni commento... superfluo!!!!!!
  • Bianca Moretti il 03/12/2011 15:11
    Splendida. L'amore che gli animali nutrono per i loro "padroni" è incondizionato e non fa distinzioni di nessun genere: solo l'amore conta!!!! E la cosa fantastica è che non è mai a senso unico...
  • Anonimo il 04/05/2011 15:52
    Piaciuta davvero tanto
  • Paola B. R. il 28/12/2009 00:56
    Malinconica ma, vera... mi ricorda la mia Molly!!!!
  • patrizia chini il 26/12/2006 23:56
    Poesia che esprime una profonda sensibilità dell'autore
    e grande amore per gli animali

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0