accedi   |   crea nuovo account

Per dirti

Era il mese di novembre
in un giorno di freddo inverno,
quando tornando a casa
vidi mia madre piangere,
le dissi: "Cosa è successo?"
"La zia sta per morire
a solo tre mesi di vita".
Trattenni le lacrime,
il freddo di quella giornata
mi penetrò nel cuore,
rinchiudendomi nel mio silenzio.
Pensieri e immagini di momenti trascorsi
scorrevano veloci,
come se non ci fosse più tempo.
Aspettai i tre mesi,
non successe nulla,
pensavo che la paura non servisse più,
invece i mesi erano dodici.
Partiì, ti ho detto"ci vediamo presto"
passarono quattro mesi
poi una telefonata.
"La zia è morta".
Adesso era tutto vero ed io
non ti ho più rivista
per dirti"ti voglio bene".

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Francesco Giofrè il 18/02/2010 17:08
    la morte sapore amaro della vita
    non si è mai pronti alla morte di una persona a cui sei legato
  • karen tognini il 10/02/2010 20:05
    Non siamo.. mai abbastanza.. bravi!!!... ma lo pensiamo.. solo.. noi!!!
  • Anonimo il 10/02/2010 17:57
    Hai descritto una realtà abbastanza comune in cui ci sentiamo sempre in colpa!