PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dove fu - L'Italia Partigiana

Dove fu - superiore- la tua coerenza?
Dove fu- capo- il tuo rispetto?
Dove fu - inferiore- il tuo sacrificio?
Dove fu - suddito - la tua Resistenza?

L'incessante amore per la lingua latina
convinse - allora - gli alleati nazisti:
scorsero - ancora una volta -
gli anni sventurati della bacata guerra
e infine un malefico odio
per l'arcaica lingua di Catullo
catturò - ermeticamente-
l'insana mente dei generali

Il fidente tradimento dell'italiano
incontrò la sorte del laido tedesco
e il tedesco morì- vergognosamente-
annegando e urlando nel fluido
fiume del Po.
Che vittoria! Che riscatto!

E i contadini di Caiazzo,
fucilati e mitragliati
come animali d'assaggiare,
pagarono con il loro sangue,
sangue che sgorgò nell'insulsa
tradizione di quei lontani ma
vicini tempi!
Ricambiare! Rivendicare!

E i partigiani- rossi, gialli e blu-
scaturirono l'idrofobia
dall'ormai logorata ragione,
impugnarono i fucili come
deboli leoni , con artigli
ribelli seppero sfidare
le tetre uniformi
che imbrunirono
i gioiosi giorni
di ogni paese,
di ogni città!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 11/02/2010 22:19
    Hai una determinazione e un modo di esprimere i contenuti veramente lucido e deciso.
  • fabio martini il 11/02/2010 21:37
    parole molto impegnate per un'autore che mostrera' il suo vero valore molto presto... ciao. fm
  • gian paolo toschi il 11/02/2010 11:21
    Caro Salvatore, è veramente ammirevole che un ragazzo sedicenne come sei tu sia pervaso da tanta commozione e fervore civico per le vicende del nostro triste passato, che ha portato comunque ad un riscatto delle nostre coscienze.
    Io, seppur bambino, c'ero, e qualche ricordo lo conservo. Mi risultano però poco chiari certi passaggi e certe aggettivazioni. Un plauso comunque.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0