PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'edera e la casa

Senza il minimo dubbio
l'edera ha una grande Fede

arrampicandosi
sui pietrosi muri d'una casa malfamata
bandita a causa di nerastri spiriti maligni

trova sostegno per il suo fusto
sottile
su una solida reale certezza

lasciando
libere
quattro incantevoli finestre

aperte su un orizzonte
d'oltre confine

Immenso è il portone
donante sulla via
della strada maestra

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 12/02/2010 15:05
    Un orizzonte certo che filtra attraverso il groviglio dell'umano!
  • giusi boccuni il 12/02/2010 12:42
    e ci vuole una gran fede per guardare su un orizzonte d'oltre confine, facendo leva su un'esile fusto, ma al contempo su una grande certezza interiore... mi piacerebbe sapere cosa vedi da quelle quattro finestre, chissà se è lo stesso panorama che vedo io... baci
  • Gennaro Danza il 12/02/2010 11:39
    quattro magistrali schizzi di pennello per una metafora bellissima.
  • Maurizio Cortese il 12/02/2010 11:05
    Immagini descrittiva-mente intense, su tutte la solidità della certezza:bella.
  • Anonimo il 12/02/2010 10:21
    .. esile fusto che trova sostegno.. su una solida reale certezza.. ti ripeto.. uso le tue
    parole.. fedel-mente
    ciao Vincenzo
  • TIZIANA GAY il 12/02/2010 10:01
    l'edera è sempre stata una delle mie piante preferite, non è infestante, ma piena di segreti.
  • karen tognini il 12/02/2010 09:05
    Bellissima.. me la immagino...
    da poesia.. ad una casa!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0