accedi   |   crea nuovo account

Aspettando

Eravamo cosi'vicini,
ma non avevamo occhi
per vederci.
Del resto
non siamo gli unici
in questo grande universo.
Persino i pianeti,
in una corsa frenetica
contro il tempo,
non si conoscono.
Aspettano nei secoli,
orari e coincidenze.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 02/03/2010 10:55
    I pianeti non fanno corse frenetiche contro il tempo. Certe cose li fanno gli uomini. La poesia è bella. Ha un bel ritmo ed è musicale.
  • loretta margherita citarei il 12/02/2010 17:21
    molto bella piaciuta l'idea dei pianeti
  • gian paolo toschi il 12/02/2010 16:39
    Breve riflessione sull'incomunicabilità. Discretamente riuscita.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0