PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ed è fuori!

In primavera ritornarono le ombre
del precedente inverno, le ombre
della spavalda morte!
Ritornarono le camicie nere
con spranghe e manganelli!
Il caro duce marciva in qualche
carcerato sotterraneo e
doveva pur perire all'infinito
ma il tonto hitleriano decise
di liberarlo, voleva che - in Italia-
rinascesse il tanto amato Partito Fascista
- repubblicano-.
Benito - incerto- aveva paura:
aveva paura che i partigiani e
gli alleati lo avessero catturato,
trucidato, ammazzato, ucciso!

Mussolini ringraziò Otto
- il capitano - per aver
sancito - almeno- la sua
liberazione.
L'italiano dispotico
non era altro che un balocco...
guidato e governato
dall'allora austriaco!

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Fuvell Altego il 04/03/2010 23:05
    Bella poesia. Molto comunicativa.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0