PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dietro gli occhi

Senza ombre la liberta' e' un vento gelido
Ed il disegno nostro
-noi Che nel fumo possiam ridere senza parlare
Piangere senza lamenti-
Appare nitido e reale
Cosi' violentemente
Che le parole altrui cerate
Paiono troppo perfettamente unite col calore
In splendidi paesaggi-souvenir
E noi calore non ne abbiamo
cera neppure

Le mani tese
Ora
Hanno più freddo che mai
E si soffia allora con tutto il calore del corpo
Quel che esce
In fondo sono solo parole
Mentre di notte piove


Senza ombre e' irrequieta la liberta'
Come grandine fitta
Fitta
Su una calda distesa terra col cuore in fiamme
Che se ci piazzi su un paio d'anime
Non sa piu'dosare dolore e piacere

La pelle ha il nostro odore in pegno
Che parole vorrebbero rapire ed ignorare
Ma stringe forte
Vuole liberta' la carne mai mutata
Senza vergogna l'anima che respira

Bocche in fondo sanguinano sogni
Masticano aria
Che devono riempirsi
O d'aria o di nulla!
Son fatta,

specchi rotti rapiscono strane luci e forme impazzite
in questa bella stanza
quel che vedo sono solo pezzi

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 20/03/2010 18:08
    Ottimo lavoro. un caro saluto.
    Jane

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0