PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tavolozza di città

Mi affaccio nel cortile
tra casamenti
grigi
una donna stende panni
variopinti
il sole gentile
accarezza le tegole
rosse
si insinua tra i comignoli
neri
dai colli a tramontana
si affacciano nuvole
bianche
L'inverno non vuole ancora
cedere il passo alla primavera
rosea.

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 26/07/2017 11:41
    Un vero peccato che opere come queste vengono abbandonate da gli stessi autori, che scappano in altri siti che non ci meritano.

5 commenti:

  • Anonimo il 15/02/2010 22:36
    Bella, versi dipingo un quadro, ben scritta.
  • B. S. il 15/02/2010 18:11
    Prima o poi l'inverno cederà... molto bella la tua poesia, trasmette serenità.
  • karen tognini il 15/02/2010 17:38
    Un bel dipinto...
  • Anonimo il 15/02/2010 14:40
    Bella. I colori che danno un ritmo particolare sono anche scelti ad arte. Molto viva. Piaciuta.
  • Anonimo il 15/02/2010 14:08
    Un bel paesaggio pittorico di vita quotidiana.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0