username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il buio... finalmente

Il freddo che sento mi viene da fuori
si nutre dell'odio che vede il dolore
ed ogni mio gesto che mima l'amore
si muove e si perde fra scialbi colori
Riscattami noia consunta dagli anni
riportami ai sogni dai ritmi veloci
il tempo che mosse le rabbie felici
velando alla mente gli ormonici inganni
Ma cede anche sdegno al grande fratello
che privo di vere cattive intenzioni
ti passa nel ventre ti scippa emozioni
e senza volerlo ti spegne il cervello

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • denny red. il 17/02/2010 01:36
    mi piace! il buio.. e poi.. bravo roberto ciao
  • gian paolo toschi il 16/02/2010 15:28
    Pregevoli rime per un inno alla noia del vivere contemporaneo. Su con la vita!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0