accedi   |   crea nuovo account

L'anarchia degli uccelli

Vivo libero da ogni imposizione,
non sarò mai umano, ma che importa:
io volo!
Libero, non avrò mai catena alcuna,
e la mia libertà la baratto volentieri,
con la morte!
La gioia mia più grande
è lo spuntar del sole,
io canto!
Amo la natura e la rispetto,
il mondo è la mia casa,
sono un volamondo!
A nessun nome io rispondo,
e mai mi volterò. Chiamatemi, se lo volete,
anarchico!

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 16/02/2010 21:19
    mi unisco, come direbbe Battiato, nei "voli imprevedibili ed ascese velocissime, traiettorie impercettibili, codici di gometrie esistenziali"
  • Fabio Mancini il 16/02/2010 20:36
    Molto simpatica e sincera. Fabio.
  • gian paolo toschi il 16/02/2010 15:39
    Inno al libero volo (o volo libero) Bella. Sogno condivisibile
  • Simone Scienza il 16/02/2010 12:23
    MERAVIGLIOSAAAAAA:

    e la mia libertà la baratto volentieri,
    con la morte!
  • Vincenzo Capitanucci il 16/02/2010 12:23
    Volo con Te Cesare... in questo volo disumano... diamoci la mano... anarchici fino in fondo...

    mai mi volterò... dal mio lato Sole... Vola libero... mondo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0