PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Che devo far di te

che devo far di te se il cuore tieni al freddo
che devo far di me se al freddo voglio stare
che dobbiamo far delle parole se le parole sembrano banali

che cos'è che mi smuove verso il cercarti
che cos'è che ti smuove dal desiderarmi
che cos'è che ci attira e ci allontana

Se lasci un cuore da solo nel buio
tende a cercare la luce dell'uscita
Se lasci due cuori da soli nel buio
tendono a cercarsi l'un l'altro.

Disconnessioni, non mi intendi, non ti intendo..
Capirsi con gli occhi e un attimo dopo non capire le paure.

Tu antiche parole d'attesa, di eterno volere costante
Io antica eterna pensatrice, l'aria dei sogni
Tu presente pungente, a volte scagli e te ne vai
Io presente pungente, a volte fuggo ma in realtà non da te.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 18/05/2008 06:22
    Sublime... che devo fare... non riesco a smettere di leggerle... tornerò.. da Te

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0