PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Insalata poetica

La poesia, amici, è come l'insalata
gentilmente scusate il paragone,
ch'ognuno di noi a suo piacer compone
lunga o breve, libera, oppur rimata.
In quanto agli ingredienti, ci son tanti
ch'amano mescolare in confusione
verdure disparate a profusione
con sapori inconsueti ed eccitanti.
Il condimento poi non è secondo
come importanza: se troppo speziato
rovina il gusto dell'altrui palato
e magari ti manda all'altro mondo!
Amo la semplicità: due fogliette
di fresca lattughina, poco sale
una goccia di aceto, olio che vale
e qualche volta un pomodoro a fette.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 16/02/2010 19:59
    Evviva la semplicità, purtroppo, la vita è anche sovraffollata di buongustai e professori!
  • karen tognini il 16/02/2010 18:33
    Molto bella.. la tua.. buona insalata!!!
    buon appetito!!!
  • cesare righi il 16/02/2010 17:38
    Ciao Gian son passato a leggerti e volevo commentare, ma devo scappare... vado a mangiare
    mi è venuta fame.

    Simpatica e originale, piaciuta
    ciao a rileggerti presto
  • loretta margherita citarei il 16/02/2010 16:59
    e buon appettito in versi, originalissima piaciuta
  • B. S. il 16/02/2010 16:47
    Sei troppo forte Gian! sei un Poetico chef... di finissimo gusto e rara eleganza...
    Magari anche due germogli di soia, qualche noce...
    Bravo! un abbraccio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0