accedi   |   crea nuovo account

La nuova società

Gira,
la ruota della vita
Si inceppa ogni tanto.
Ma è solo un affanno,
non c'è buonuscita
per lasciar la partita.

Si pesca nel mazzo
Si muore sotto un razzo.
Si può nascer storti
O aver dieci aeroporti,

venti pompe di benzina
o una mamma sgualdrina,
il padre milionario,
oppure semplice operaio.

Non odiare il mondo,
È tutto quel che hai,
che tu sia ladro o vagabondo
sei lo stesso anche a Shangai.

Ma la trappola per topi
è la nuova società,
abbandoni qui i tuoi scopi,
senza provar neppur pietà.

Non ci sono scorciatoie
So che sembra un varietà.
Sei in mezzo a tante troie
Che non conoscon sazietà,

Ti porterann via tutto
Ti lasceranno niente
Per combatterle anzitutto
La furbizia e la tua mente.

.
Quel con cui si parte
Non è quel con cui si arriva,
contro saturno o marte,
c'è solo iniziativa.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Ivan Grossi il 12/09/2013 00:33
    Torna a scrivere!!!
  • Ivan Grossi il 22/12/2010 19:18
    non male... azzeccato l'utilizzo di parolacce.. xd
  • denny red. il 17/02/2010 01:05
    e sì... la nuova società.. ma.. tutto finirà! piaciuta ciao
  • loretta margherita citarei il 16/02/2010 20:44
  • Anonimo il 16/02/2010 20:08
    Piaciuta.
  • Anonimo il 16/02/2010 19:53
    Quando si dice che viviamo in una società di m...!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0