PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il Castello del piccolo Re

Era un Castello speciale, credo senz'altro il più bello,
ed in me ancor vivo è il ricordo.
Per arrivarci non c'erano strade,
né rampe scoscese, né oscuri sentieri.
Era un Castello sospeso nell'aria, tra due nuvole rosa.
Stava tra la notte e il mattino,
in quella zona del sonno, in cui può nascere un sogno.

Il suo Re, era un biondo bambino,
sul suo capo poggiata, una corona di latta,
indossava un mantello di panno sgualcito
e per scettro nel pugno ben stretto, un colorato legnetto.
L'alte mura eran di sabbia bagnata,
sulla torre una bandierina di carta stampata, al vento garriva.
Tutto intorno un profondo fossato,
ove nell'acqua sguazzavan l'ochette.

Qui il piccolo Re, riceveva i messi lontani,
e giocava con i suoi cortigiani a far nascondino.
Nel verde giardino correva tra i fiori,
cogliendo i più belli, che poi donava alla bimba Regina.
Il piccolo Re, sempre difendeva il castello...
dai bendati pirati, dai feroci corsari e dai mori golosi.
Lui era sempre il primo a respinger l'attacco,
roteando nell'aria una spada di gomma.
Un vecchio coperchio usava per scudo,
ed incitava alla carica i suoi prodi fedeli,
cavalcando veloce una scopa.

Or non c'è più il fatato Castello dai muri di sabbia,
con gli alti bastioni e le torri coi merli.
Quel Re più non regna tra la notte e il mattino,
ma racconta la favola al suo biondo bambino.
Il Castello... il possente maniero che vien dalla storia,
nelle menti resiste, tra il fantastico e il vero.

 

1
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 20/10/2016 10:30
    apprezzata... complimenti.

7 commenti:

  • Paola B. R. il 14/04/2010 00:26
    Bellissima, il castello rivive generazione dopo generazione... per questo è magico,
    per questo è fatato!!!!
  • Cinzia Gargiulo il 27/02/2010 00:41
    Una gradevole fiaba in versi. Piaciuta!
    Ciao...
  • fabio martini il 26/02/2010 22:57
    poesia leggibilissima e per certi versi fiabesca... piaciutissima. bravo
  • Aedo il 22/02/2010 19:09
    Una fiaba poetica, che mette in evidenza la gioia di vivere e l'espansione della fantasia. Vorremmo proprio trovarlo questo castello in qualche recondito angolo, invece di perderci nel degrado ambientale! Bravissimo Bruno!
    Ignazio
  • loretta margherita citarei il 17/02/2010 16:28
    bella questa trasposizione in poesia di una fiaba, che simboleggia la perdita della fantasia, piaciuta
  • laura marchetti il 17/02/2010 11:27
    sono le favole... che ci aiutano a vivere grazie per la tua poesia, mi hai fatto sognare
  • bruno guidotti il 17/02/2010 09:10
    Evidentemente non sei un poeta, la poesia non abita in te.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0