accedi   |   crea nuovo account

Fiocchi di neve

Non sono che fiocchi di neve
in un pomeriggio
di una città lenta,
la cui quiete
è un sospiro prolungato,
senza quelle ragioni
che fanno la vita,
senza i cattivi pensieri
che danno ad ogni mistero
una risposta plausibile,
è una città
che non riposa e non dorme
non aspetta e non vive incantesimi
sospesa in una pigra rassegnazione
di uomini che incrociano simboli
di donne che tessono lamenti
e lei si adagia,
sono carezze sui muri
su volti sferzati dal freddo
scesi dal cielo
a smorzare l'insistenza di essere
con la solitudine e
i pensieri randagi,
fiocchi di neve
che passano e vanno via
sulle insegne di un bar
sulle auto più rade
su un crocicchio di giovani,
viaggiatori smarriti
frettolosi e discreti,
ci soffermiamo a chiamarli
per nome, indicarli a qualcuno
vicino, a sospirare sul loro
passaggio,
fiocchi evanescenti
fiocchi di neve
le nostre pigre case
che durano meno.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 21/06/2013 18:10
    ... di pascoliana memoria
    molto piaciuta
    complimenti...

4 commenti:

  • karen tognini il 17/02/2010 16:19
    Veramente.. molto bella.. bravo Rocco!
  • loretta margherita citarei il 17/02/2010 15:42
    belle descrizioni, bella la stesura, come sempre sei super.
  • Anonimo il 17/02/2010 13:46
    Ho già commentato un'altra poesia esordendo che non ne posso più di neve ma è la seconda di oggi che leggo, anche se innevata, di bellissima
  • Anna G. Mormina il 17/02/2010 13:44
    ... molto bella!... complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0