PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le case

Le case dei palazzi assomigliano a noi mortali comuni,
colorate, stanche, ingarbugliati fili a imprigionarle,
leggono il futuro nelle antenne paraboliche,
trasgressive e remissive, coraggiose, vive
e quasi mai rassegnate.
Qualche volta si addormentano al mattino presto
quando è l'ora già di alzarsi per andare,
ma di regola si svegliano nell'immediata luce
cosicché il destare loro sia precoce insieme all'alba.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Grazia Denaro il 26/01/2012 00:03
    Emozionante i palazzi che si svegliano all'alba.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0