username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Indifferenza

Tutto qui è freddo,
tutto è troppo perfetto,
persino l'aria è gelida.
Le parole solo sussurrate per vergogna o per paura;
quelle taciute per mancanza di coraggio,
per una vita fatta di no;
per ripetute pugnalate che non uccidono,
ma lasciano la cicatrice.
Tutto ciò mi fa sentire come un bambino malato,
nel suo letto di notte delira...
e accanto a lui stà la morte,
vedo stanca e dietro a me l'allegria,
essa ha il capo chino,
non mi vuole seguire

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Doriano Aquino il 27/04/2012 13:22
    Bellissima poesia, anche se malinconica, da il senso a quello che dici, brava.
  • Laura Raggio il 01/06/2011 14:07
    Triste lirica, traspare apatia, sonnolenza, indifferenza, dolore... voglio leggerti ancora ma più positiva Daniela... cioa.. cioa
  • Anonimo il 13/01/2011 12:29
    Nulla a questo mondo è perfetto e l'indifferenza avanza e renderà sempre più imperfetta questa vita senza senso!
  • Sergio Fravolini il 07/05/2010 08:25
    La perfezione di giorni scomparsi tutto è freddo compresa l'allegria.

    Sergio
  • Antonio rea il 22/03/2010 10:53
    Quella creatura a testa reclina, non dorme, và spronata, spronata a riemergere ed a diventare pdrona della tua vita!! L'allegria esiste e tutti noi possiamo averla, basta volerla!! Sei bravissima, esterni sentimenti intensissimi, .. prova a farlo con GIOIA!!
  • Anonimo il 15/03/2010 16:16
    condivido e applaudo in piedi tutto cio' che hai scritto...
  • Anonimo il 10/03/2010 19:01
    Versi malinconici, ma belli.
  • Andrea Arvati il 09/03/2010 23:41
    complimenti molto bella ed intensa
  • anna rita pincopallo il 20/02/2010 13:22
    Piaciuta moltissimo, brava Daniela
  • Anonimo il 19/02/2010 00:15
    Piaciuta, molto profonda con immagini che danno il senso del dolore interno.
  • Anonimo il 18/02/2010 07:59
    Concordo con Salvatore... Piaciutissima
  • Anonimo il 17/02/2010 23:13
    Molto significativa. Mi piace il significato retorico che hai dato alle pugnalate che non uccidono ma lasciano la cicatrice, è proprio così nella nostra realtà quotidiana. Veramente bella e ben scritta.
  • Auro Lezzi il 17/02/2010 23:06
    Ma come siamo allegre stasera... Mi hai fatto venire i brividi... Sarà per il freddo..??? Sai dove sono le ali grandi..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0