username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Odio gli uomini amandoli da morire

Tempestosa d'emozioni
ho respirato il dolce atteso pensiero.
Ho sognato candidi voli
su attimi che erano vertigini.
Ho invocato quegli sguardi
a sentire l'ansito di cercata
virile premura...
E pronti trastullavano
la femminilità da conquistare...
Posavano occhi penetranti e accattivanti
ma spesso non era l'anima
intravista ma sensuali fattezze
di ambito desiderio...

E contemplo, rigida, questo mondo.
Analizzo l'amore considerato.
Avverto l'odore maschio
che imprime il voler costringere
sensi anche d'incompreso dolore...
Penso al sangue come passerella
di orme femminee che hanno varcato
l'inferno, colmando
occhi di spaurita sorpresa.. delusa.
Esistenza, tutta da vivere solo per spegnersi
spezzata in impeti di vile possesso,
di assoluta folle gelosia,
di angoscianti sottili predomini
anche su pensieri obbligatoriamente zittiti...

Odio gli uomini e la loro superba
invadenza.. i loro dogmi di superiorità,
il loro allontanare complicità.

Ma li amo anche da morire quando
riconosco l'eessenza di sguardi sinceri e timidi...
ne sono pieni i volti marcati
che amano, soffrono e si perdono
nella civettuola femminilità offrendo
solo spalle ad abbracci di vero amore.

Resto così, tempestosa di sensazioni
e immedesimo ogni tempo d'amore,
vergine di sospiri, contrastato di deliri,
speciale ed eterno,
violento e inconcludente,
deciso e fedele
come unica vita consegnata al suo svolgersi
lungo un prescelto cammino insieme,
pur consci e inconsci di giusto destino,
odiando di sgomento e amandoli,
questi uomini,
totalmente, compiutamente,
disperatamente... sino a morirne.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Ezio Grieco il 19/02/2010 00:10
    .. d'accordissimo con Lory!
    .. universi contrapposti... bisognosi l'uno dell'altro...
    cl
  • Salvatore Ferranti il 18/02/2010 19:11
    una poeisa che è come un lungo poema che io ho apprezzato davvero tanto... bravissima
  • loretta margherita citarei il 18/02/2010 16:20
    bella analisi, ben scritta brava
  • Anonimo il 18/02/2010 14:59
    Complimenti per la tua bella poesia, sei riuscita a descrivere la diversità dell'uomo e, allo stesso tempo, il bisogno dell'altro. Diversamente un detto maschile recita come non si possa stare con le donne ma neanche senza di loro.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0