username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

notte

Notte, aulentissima notte
ho il cuore che batte, ma tu non ci sei
Notte? Pensando al tuo corpo ho fatto le 6;
giaccio sfinito e sconfitto,
darò la mia anima, ancora in affitto,
per non continuare a guardare il soffitto.

Notte, putrida notte
mi inviti a sognare ancora di lei,
e sai che il mio sangue, per averla, darei.

Notte, utilissima notte,
“se fosse vampira?” M’hai suggerito,
oh cavolo! Questo, sai, non l’avevo capito!

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • lupoalato maria cannavacciuolo il 21/05/2008 20:54
    la fine era sfizziosissima... ma il tema notte e pensieri e ben utilizzato
  • Valentina Ripanti il 05/12/2007 17:53
    bella la poesia complimenti.
  • Riccardo Brumana il 10/03/2007 13:21
    in ogni donna c'è una vampira, anche per questo mi attraggono!!! bello il testo e orecchiabili le rime, ho provato a suonarla con la chitarra in stile heavy rock (urlata tra i denti) i commenti qui sono un po' freddi. ma io mi sono gasato a suonarla così gli ho fatto anche il bis! "MI SOL MI SOL LA in do maggiore" bella luigi
  • sara rota il 08/03/2007 18:50
    A me invece è propeio la fine che non piace. Peccato
  • alberto accorsi il 04/03/2007 18:17
    Spiritosa. Il finale è veramente simpatico.
  • luigi deluca il 04/01/2007 10:14
    Anche questa, l'ho composta come fosse una canzone, ma con la musica sono una schiappa!!! C'è chi vuole musicarmela? grazie
    gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0