accedi   |   crea nuovo account

Sola

sola mi ritrovo,
sotto l'assordante rumor della pioggia,
mentre aspetto il freddo suono della campanella,
sconfinato deserto di cemento mi circonda,
familiari e compagnie beate al calor di casa propria,
mentre odo in lontananza
la frenetica vita dei lavoratori,
che impazienti e controvoglia sfreccian rapidi
sul bagnato asfalto
e come i giorni passati la mattinata riprende

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Alessio Renna il 07/06/2011 15:30
    Ho trovato alcune immagini interessanti... che permeano di significato lo scritto... saluti
  • loretta margherita citarei il 19/02/2010 20:46
    molto brava versi scritti bene
  • antonio castaldo il 19/02/2010 20:29
    è ritrovarsi nella solitudine... dando corpo alle emozioni che dal profondo vengono a galla
    bravissima!
  • vincent corbo il 19/02/2010 19:36
    Brava Giada, mi piace molto il tuo stile.
  • Anonimo il 19/02/2010 19:03
    mi sono commossa leggendo la tua poesia. Scritta così bene da vedere il vuoto che ti circonda...
    Qui... non sei più sola!
    Bravissima
  • Anonimo il 19/02/2010 18:41
    Un quadro pieno di situazioni distinte ma concatenate!
  • cesare righi il 19/02/2010 18:01
    Giada sei brava e da quel che vedo (ti stanno leggendo in tanti) nemmeno sola. La poesia è quasi da 5st
    ps: la solitudine non esiste, girati e vedrai che sei in compagnia
    ciaociao
  • laura marchetti il 19/02/2010 17:15
    sei molta brava GIADA complimenti!!