username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Alla ricerca del mio impossibile pathos

Cerco, disperatamente,
il pathos e non lo trovo,
nuova catarsi mi tramuta,
sono io il capro espiatorio
al sacrificio son votato,

colpite duro,
non abbiate pietà,
ma gioite perché la mia fine,
sarà l'inizio della poesia.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 20/02/2010 03:09
    Stupenda Cesare... sarai l'inizio della Poesia.. eh giù botte da orbi...

    Nuova catarsi mi tramuta...
  • Salvatore Ferranti il 19/02/2010 22:48
    una poesia molto originale, bellissima
  • Anonimo il 19/02/2010 20:30
    Concordo pienamente con Anna Rita. È una poesia intrisa di empatia.
  • karen tognini il 19/02/2010 19:35
    molto molto bravo.. complimenti!
  • Anonimo il 19/02/2010 19:18
    L'inizio che prende spunto da una rinascita...
    interessante e originale, bravo!!
  • Anna G. Mormina il 19/02/2010 18:57
    ... io non ne ho uno solo, ma tanti, se vuoi posso prestartene... scherzo! ... molto bella, bravo!
  • Anonimo il 19/02/2010 18:53
    interessante la tua poesia... cerchi il tuo pathos ma secondo me in queste righe c'è il tuo pathos che vai disperatamente cercando!
    Piaciuta molto Cesare
  • laura marchetti il 19/02/2010 18:51
    una fine ed un inizio... un inizio ed una fine... la leggo e.. ricomincio daccapo perchè è molto bella
  • Anonimo il 19/02/2010 18:42
    Beh scrivi proprio molto bene!
  • loretta margherita citarei il 19/02/2010 17:14
    bellissimi versi, mi stupisci ogni giorno di più, sorbole
  • cesare righi il 19/02/2010 17:08
    zi zi è ploplio lui
  • Donato Delfin8 il 19/02/2010 17:00
    Ma certamente Cesarone.. casto e pure puro

    Ma certo zi è l'agostius + Pathos, Ethos e Logos... ah bè

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0