PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Scrutando i poli opposti

Vivi abbottonata
costretta

hai quasi paura della prorompente bellezza
nascente dalle tue primaverili gorgoglianti gemme

il tuo viso d'Angelo
è intrappolato fra sognanti fiori di un mandorlo in fiore

temendo di risvegliare
le fiamme dell'inferno
nel tuo corpo di carne

non trasporti i tuoi squilli di gioia nelle acque chete del tuo silenzioso paradiso

nella mia notte ti vedo slacciarti luminosamente un bottone

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Donato Delfin8 il 20/02/2010 20:49
    Bella Vincè
  • Anonimo il 20/02/2010 11:33
    Che bel mix di parole eteree ed altre materiali. Sono sempre bellissime, le tue composizioni.
  • Elisabetta Fabrini il 20/02/2010 10:24
    Viviamo di emozioni... e se si risvegliano è bello seguirle, abbandonarci a loro... fuoco e fiamme ci fanno vivere la passione che a volte cerchiamo di spegnere... ma a volte nulla possiamo, a volte non abbiamo scelta.. il cuore va da se... Bellissime parole le tue... come sempre..
  • francesca cuccia il 20/02/2010 09:45
    Dolcissima, bottoni... di stella...
    Molto bella Vincenzo.
  • karen tognini il 20/02/2010 09:25
    Dolci parole.. nate da un cuore magico..
    pian piano.. chissà.. slaccerà.. anche altri bottoni!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0