accedi   |   crea nuovo account

Al fine

Se fai soffiare il vento del silenzio
tra noi, che pur cantammo gaie note
ad esser giovani, qual spensierati Dei
il mondo apparve chino ai nostri piedi.

Di qual pensieri poi, non ci nutrimmo
insieme l'alba, e i tramonti mirammo.
D'intensa vita mia, ti feci dono
a te fremente, in magico abbandono...

Se fai soffiare il vento del silenzio
più non comprendo e più, non ti conosco.
Aleggiano sul capo, ed ormai chino
bianchi capelli, e i segni del destino.

Ripide rupi, sospese sull'abisso
fermano il tempo, navi senza vento
ciò che fu spirto ed alito veemente
scopre il tuo volto, tragico e incosciente!

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Andrea Arvati il 05/03/2010 13:03
    complimenti, mi ha colpito ciò che scrivi
  • fabio martini il 20/02/2010 23:49
    mannaggia ma questa e' bellissima... bravissimo... per me qui dentro si sono bevuti il cervello a non commentarti... questa e' buonissima.. bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0