PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Disperatamente ti guardo

Disperatamente ti guardo ridere delle mie lacrime.
Disperatamente ti guardo uccidermi con un bacio bugiardo.
Disperatamente ti guardo uscire dalla mia porta sperando di non vederti tornare.
Disperatamente ti guardo mangiare il mio cuore giorno dopo giorno.
Disperatamente ti guardo prendere quel taglierino e dirmi di tagliarmi.
Disperatamente ti guardo mentre con sguardo compiaciuto mi guardi obbedirti.
Disperatamente ti guardo distruggere ogni cosa che ho costruito.
Disperatamente ti guardo sorridermi seducente nel buio della mia stanza.
Disperatamente ti guardo e ti chiamo per nome, urlo il tuo nome nelle tenebre che tu mi hai costruito intorno.
Disperatamente ti guardo, dolore, incontenibile che mi hai resa schiava.
Disperatamente ti guardo e cerco un modo per liberarmi di te.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Regina Ghiglietti il 17/03/2010 15:20
    grazie a tutti ebbene si Antonio l'ossessione è una cosa molto brutta e purtroppo non sempre è semplice uscirne appunto perché diventa abitudine
  • francesca cuccia il 16/03/2010 20:39
    Cerca la forza dentro ed ogni traguardo sarà il tuo, bella.
  • Adamo Musella il 09/03/2010 22:14
    È una catena l'abitudine, ancora un grido. brava Regina. baci.
  • antonio castaldo il 25/02/2010 11:49
    brutta cosa l'ossessione... e tu... hai reso perfettamente l'idea
    piaciuta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0