PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Incomunicabilità

Le parole non dette
schiacciano come macigni,
feriscono come spade,
non c'è scudo in grado di fermarle

Serpenti dal morso mortale
che strisciano silenziosi
e quando senti i denti
nella carne...
è tardi.

Veleggia il veleno nelle vene,
è veloce e... sei morto.

Cento, mille, milioni
di parole...
come e quando vuoi
ma dimmele!
Vomitale!
Ricoprimi di insulti,
però parlami!

Sono queste le parole che non ti ho detto mai

 

1
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ruggero rocchetta il 30/10/2016 14:30
    colpisce nel profondo di ognuno di noi il senso di questa poesia, perchè in ognuno di noi, poco o tanto c'è qulcosa che ti impedisce di comunicare completamente ciò che hai dentro,

6 commenti:

  • lucia cecconello il 11/12/2007 22:56
    e' molto bella, sapere quello che l'altro pensa per continuare il dialogo...
  • terry Deleo il 04/05/2007 16:44
    Pura verità in questi versi... le parole mai dette sono come macigni...
  • sara rota il 21/03/2007 20:08
    Condivido i tuoi pensieri; ogni parola va detta, altrimenti da un sassolino "nasce" poi una montagna.
  • miryam maniero il 10/01/2007 14:57
    vera.. mi associo pienamente a questo tuo sentire... le parole non dette son quelle che fan più male.
    ciao patrizia
  • SILVANO DOLCI il 31/12/2006 15:48
    Il dubbio non lo puoi controllare. Bella
    Auguri
    Ciao Silvano
  • Alessandro Barisone il 31/12/2006 12:53
    Molto bella!! Peccato che nessuno oltre a me l'abbia letta!! Ciao!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0