username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sofferenza

Rivolgi i tuoi sogni all'alba e non temere,
la stella del mattino li conserverà per te

ascoltami, ascoltami, non fuggire

nell'indifferenza della geometria celeste
non abbandonarti alle tenebre della solitudine

non fuggire, ascoltami

l'ululato del lupo abbandona la terra al sorgere della luna,
e non farà più ritorno,

ascoltami

ecco i tuoi sogni che ritornano,
come una cometa, ubbidiscono all'ellittica dell'esistenza

ascolta

è il sangue della terra che pulsa nel tuo cuore.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 23/02/2010 07:24
    Mi fai ululare dal piacere di leggerti... in un eterno ritorno...

    Grande Cesarone...è il sangue della terra che pulsa nei nostri cuori...
  • Cinzia Gargiulo il 23/02/2010 06:56
    Molto bella Cesare. Bravissimo!
    Ciao...
  • Anonimo il 22/02/2010 17:40
    Ascoltami... almeno rimani attaccata ai tuoi sogni...
    Cesare... complimenti per i versi splendidi ma è dolore puro!!!
  • laura marchetti il 22/02/2010 17:13
    i sogni ritornano.. sempre
  • Donato Delfin8 il 22/02/2010 14:01
    Bravo Cesarone.
  • Simone Scienza il 22/02/2010 10:58
    ecco i tuoi sogni che ritornano,
    come una cometa, ubbidiscono all'ellittica dell'esistenza

    il ritorno dei sogni che ritornano garantiti dalle stelle... STUPENDO
  • Salvatore Ferranti il 22/02/2010 10:53
    bellissima e molto sentita. complimenti
  • Anonimo il 22/02/2010 10:49
    bellissima Cesare.. complimenti
    Aurora
  • karen tognini il 22/02/2010 10:46
    Bravissimo... da 5 stelline!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0