username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Raggi di sole

Questi raggi di sole,
di un pomeriggio d’inverno,
che tagliano la terra
con un’angolazione strana,
partorendo filiformi ombre umane,
mi riscaldano ancor meno di te.
Si, danno luce, ed io ho bisogno di luce
ma tu, sei la mia luce nera.

Questi raggi di sole
di un pomeriggio d’autunno,
in una pausa di guerra
fra te e la mia parte meno sana,
accendono speranze purtroppo vane,
mi inducono a pensarti degna di me.
Si, danno morte, ed io non ho bisogno della morte,
ma tu, sei la mia morte vera!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Antonella Marseglia il 06/05/2011 11:40
    "in una pausa di guerra
    fra te e la mia parte meno sana"
    È un bellissimo verso!
  • Anonimo il 03/09/2010 08:20
    L'amore amaro è quello che con una mano di accarezza e con l'altra ti uccide. Molto bella e profonda complimenti
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 21/05/2008 21:12
    oooooo questa è profonda e da comprendere
  • Carlo Diana il 09/11/2007 11:20
    bella e amara
  • augusto villa il 30/08/2007 14:35
    Bella chiara e diretta... Bravo!
  • silvia bonezzi il 02/08/2007 17:26
    bella..
  • Ezio Grieco il 15/03/2007 23:42
    Mio caro Gigi, soffia forte sul rapporto(con chi?) che si stà spegnendo; e allora sì che sarà vera morte!
    Giudizio favorevole(per quel che può valere)
    Ciao ciao
    Clezio
  • Riccardo Brumana il 15/03/2007 13:29
    la morte... promessa sposa di ogni vita.
  • luigi deluca il 13/01/2007 21:32
    Mi fa piacere che tu abbia "Sperimentato" una mia affermazione, Grazie
    gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0