username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Parentesi culinaria

Il pomodoro che cuoce nel pentolino
è musica per le mie orecchie
l'acqua che bolle
lentamente
sul fornello prepotente
eccita l'acquolina
che tengo nascosta in bocca
la pasta fatta in casa
quattro minuti di cottura
trema già il coperchio
esce pallido vapore
i miei occhiali s'appannano
non conosco ricette
non sono raffinato
ho solo fame
voglia di nutrire la mia
avidità
spruzzo il pepe
mi piace
l'aggiungo in abbondanza
forse ne cade troppo
nella salsa bollente
sale
poco sale
quando è eccessivo
fa male alla pressione
il colesterolo
è un misterioso nemico
che ama nascondersi
ho il sangue felice
la vene forse quasi tappate
ma non ne sono sicuro
non si muove più niente
nella mia mente
stagno
gocce di salsa
sulla maglietta
esplode la voglia
insieme alla forchetta
vado a letto
soddisfatto
mi lecco ancora i baffi
mentre dormo

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Fernando Biondi il 23/02/2010 20:42
    appetito, cucina e ironia in un unica poesia complimenti
  • Anonimo il 23/02/2010 18:20
    Caspita Salvatore! La pasta fatta in casa e tutto il resto...è... poesia! Sono di buona forchetta, mi hai fatto venir fame... al diavolo la dieta, il colesterolo. Bravo!
  • Elisabetta Fabrini il 23/02/2010 18:15
    sei un fenomeno... bellissima poesia... un bacione
  • Anonimo il 23/02/2010 17:43
    molto bella e buona si sente il profumo sin qui. ciao Salva.
  • loretta margherita citarei il 23/02/2010 17:15
    scommetto che hai fatto la pasta co a salsa, e le melanzane? piaciuta amicone
  • Patty Portoghese il 23/02/2010 15:21
    Divertente, ci manca che fai anche il cuoco! Ehaha... Abbraccio con lode!
  • laura marchetti il 23/02/2010 14:45
    ... inviteresti anche me? sono un disastro in cucina...
  • Anonimo il 23/02/2010 14:44
    mammina bella vissani ti fa un baffo!!!! ciaooooo!!!!^^
  • Anonimo il 23/02/2010 13:58
    Oh, finalmente un po' d'arte... culinaria, bravo!
  • francesca cuccia il 23/02/2010 13:19
    Salvo amico mio è giusto ora di mangiare che fame!
    Bella bravooooooooo
  • Auro Lezzi il 23/02/2010 13:01
    Uhmmm.. se vuoi Salvo te mando la ricetta della tiedda barese.. Ovvero riso patate zucchine e cozze.. e che te mang.. Che fame poetica
  • karen tognini il 23/02/2010 12:55
    Mamma.. che fame.. anch'io ora mentre leggo.. e scrivo.. ho una fame.. da lupo!
    bella Salva...
    ciao
    karen
  • Simone Scienza il 23/02/2010 12:45
    La fame è il miglior condimento, dopo questa tua devo correre a.. condire qualcosa
    Mamma che fame!
  • B. S. il 23/02/2010 12:37
    Se mi fai una pasta fatta in casa cosi... vengo a pranzo da te...
    Simpaticissima Salvatore.
  • giovanna raisso il 23/02/2010 12:32
    vero.. a volte ci vuole poco per andar a letto soddisfatti.. al diavolo il colesterolo per una sera..
    carinissima Salva

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0