PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Scanzonata

Io, menestrello d'amore
voglio far una serenata con le corde del mio cuore
Semplice, come la vita mia
Vera e senza ipocrisia
A chi è un sognatore e a chi dorme tutte le ore
A chi si ciba di cultura e a chi rovista nella spazzatura
A chi pensa che la politica sia una bella donna
da corteggiare
E a chi invece resta a lavorare
A chi sale e a chi scende le scale
A chi vende l'anima, a chi vende lo stivale
A chi pensa che la speranza sia l'ultima a morire
A chi non sei simpatico e non te lo manda a dire
Dedicato a chi si ama
A chi non esce e sta in pigiama
Chi nella vita si fa onore
E a te, che sei dentro al mio cuore...
Certo è bello dedicare... più importante è terminare!
Ora basta, poi vedremo
magari mi chiamano a San Remo!
Spero di esser perdonata
Sono nata
scanzonata!

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 21/10/2013 05:15
    apprezzata... complimenti.

5 commenti:

  • Aedo il 23/02/2010 23:46
    Bellissima poesia: nella prima parte veramente incisiva nelle dediche e immagini; nella seconda molto divertente.
    Complimenti Laura!
    Ciao
    Ignazio
  • Anonimo il 23/02/2010 18:09
    Forte questa! Ha ragione Loretta!
  • loretta margherita citarei il 23/02/2010 17:08
    magari ti chiamassero a san remo, almeno qualcosa di decente verrà fuori, sei super
  • Paola B. R. il 23/02/2010 16:06
    Scanzonata e brava!!!!!!!!!
  • Anonimo il 23/02/2010 14:51
    Complimenti, una bella scanzonatura per chi è bella di natura!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0