accedi   |   crea nuovo account

Nel senso d'amore

.. splendidamente chiusi dietro una vetrata dove scende la pioggia
ma splendidamente aperti, gli occhi, spalancati sul mondo.
Non c'è bisogno di altro, il silenzio e il tepore diventano la mia magia;
se solo tu potessi gridarmi da lontano la tua esistenza
ti scriverei ancora milioni di fiumi
ti descriverei nelle mie consumate pagine che si appilano..
Non cerco il tuo volto ma so che stai vivendo anche tu
momenti, pensieri, forse storie, e chissà se anche tu ti dici o dirai un giorno:
"se solo tu potessi gridarmi da lontano la tua esistenza.."

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Teodoro De Cesare il 18/04/2008 11:59
    tematica dello specchio d'amore, è intima e ha un buon trasporto
  • sara rota il 17/07/2007 08:11
    Bella... io comunque non smetterei di scrivere di lui, anche se dovesse solo essere una cosa mia... senza che lui abbia mai la possibilità di leggerla.
  • MaryShee Z. il 03/07/2007 20:56
    bello questo accostamento con la canzone.. grazie. (curiosità: qualcosa di più sulla canzone?)
  • luigi deluca il 03/07/2007 06:23
    mi ha dato il dolce ricordo di una canzone, credo si chiamasse Mandy, dove un lui dietro la finestra, rigata dalla pioggia... ricorda e sogna... una lei ormai lontana. Mi piace, languida e triste al punto giusto! Brava
    furlana! Gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0