accedi   |   crea nuovo account

Ad un defunto

Tu che riposi dentro al mio cuore ascolta i miseri, scarni e ormai sterili lamenti di un povero spirito ramingo in un mondo dai linguaggi sempre più sconosciuti e incomunicabili.
Ti prego di rileggere le pagine della mia vita perchè vorrei trasmetterti quell'amore e quell'affetto che ti ho sempre tenuto nascosto, vorrei stringerti in un eterno abbraccio ma le vesti che ora tu indossi me lo impediscono, pertanto non mi rimane che lasciare macerare in un moto perpetuo questi miei sentimenti.
Dirti quello che non ti ho mai detto ma che tu avresti sempre desiderato sentire sarebbe oggi per me un piacere immenso in quanto saprei apprezzare il sapore di ogni singola parola spesa per farti rallegrare.
Se solo sapessi dove dirigere le note suonerei giorno e notte per farti avere sempre alle orecchie una rilassante melodia.
Ma purtroppo tu ora vedi dalla tua tomba soltanto una collina ed il sole al pomeriggio, mentre durante l'arco della giornata ascolti le preghiere di coloro che sono ancora vivi e osservi i fiori posti dinanzi a te sempre freschi e ben disposti.
Ma ora che tu vedi ciò che per me è invisibile lasciati almeno cullare da quel fiume di affetto che solo oggi si rende nitido ai miei occhi.

 

0
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • STEFANO ROSSI il 02/07/2012 12:12
    dire bella ad un'opera del genere è come offendere colei che l ha scritta. DELICATA. SOFFERENTE. si sentono molte emozioni dentro a questa tua opera e la ritengo una tre le opere più belle che ho letto in questo sito. BRAVISSIMA.

7 commenti:

  • Silvia Grandi il 24/01/2014 19:50
    anche se tanto in ritardo ti ringrazio infinitamente per il tuo commento... sono senza parole per il complimemnto!!!!!!!!! grazie!
  • Anonimo il 28/04/2011 06:35
    Se solo sapessi dove dirigere le note... bellissima frase...
  • Sergio Fravolini il 16/08/2010 10:17
    Molto ben dedicata.

    Sergio
  • Anonimo il 14/03/2010 21:49
    È una bella lettera intrisa di verità e ben scritta.
  • Silvia Grandi il 26/02/2010 17:15
    grazie denny!
  • denny red. il 24/02/2010 00:53
    brava silvia non bisogna mai dimenticare, ti fa onore questa tua poesia ciao
  • Anonimo il 23/02/2010 21:56
    decanti bei pensieri, ma nel poetare è bello il verso. per me s'intende...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0