accedi   |   crea nuovo account

Parole stonate

Chissà dove vanno a finire quelle parole cariche di rabbia che ciascuno di noi, almeno una volta nella vita, ha lanciato contro il cielo.
Parole taglienti ed affilate che con l'ausilio del vento possono elevarsi al di là delle nubi, parole urlate contro un cielo che non risponde, parole martellanti che rieccheggiano nell'eco dei nostri perchè.
Parole: insieme di frasi che ogni giorno lambiscono il blu, scagliate da uomini convinti che qualcuno le ascolterà.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Giusy Lupi il 02/05/2011 00:00
    Parole dette al vento, quante volte mi sono fatta questa domanda, ma forse qualcuno le ascolterà... Io credo di si, almeno lo spero.
    La poesia è molto bella piaciutissima. Un caro saluto Giusy
  • Sergio Fravolini il 16/08/2010 10:18
    Forsse nel cuore...

    Sergio
  • Gè Marcia il 30/07/2010 18:05
    Interessante il testo, qualcosa sfugge alla mente
  • Anonimo il 03/04/2010 23:37
    Me lo sono chiesto tantissime volte anche io... Poesia che tiene sveglio il nostro desiderio di comprensione profonda. Un caro saluto.
  • Andrea Arvati il 07/03/2010 20:51
    gran bell'affresco di un momento o più attimi della vita. complimenti (noi nati negli anni '70, un altra classe )
  • loretta margherita citarei il 24/02/2010 12:15
    succede a volta di proferire blasfemità al cielo, forse nel cuore misericordioso di dio, son finite.
  • Anonimo il 24/02/2010 05:39
    Ah quante volte mi son fatto la stessa domanda... Ma sono convinto che c'é chi ascolta anche se i suoi tempi non sono i nostri. Bella e forte poesia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0