username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il pianto

Le tante lacrime
versate
hanno reso
i miei occhi
perle chiare, pure.
Se mai avessi pianto,
non avrei compreso
che, attraverso
le gocce del dolore,
si può contemplare
il firmamento
ed illuminare
gli occhi
con il brillare
delle stelle.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 21/01/2012 20:57
    bella! Lascia una speranza...

23 commenti:

  • Anonimo il 25/02/2010 20:29
    Il dolore condizione necessaria per conquistare serenità.
    ... Esperienze acquisite che ci fanno crescere come persone.
    Bella Margherita, ciao.
    B. Roses
  • Marhiel Mellis il 24/02/2010 18:52
    Loretta esprimi intensa l'emozione.. la sensazione di un momento di pianto... e ti sono vicina come le stelle che ti hanno fatto brillare gli occhi. Un bacio.
  • Patty Portoghese il 24/02/2010 18:21
    Bellissima Loretta, dolci le tue lacrime che sono di luce...
  • Fabio Mancini il 24/02/2010 15:56
    Posso fare un commento sui commenti? Oggi come mai, viene confermata che l'infelicità attira ancora moltissimo! Vedi Paul Watzlawick. Un bacio sui tuoi occhi. Fabio.
  • Vincenzo Capitanucci il 24/02/2010 14:18
    Quante lacrime per vedere l'Aurora... e quante ancora... perché sia un Aurora per Tutti...

    Brava L'or...
  • Donato Delfin8 il 24/02/2010 13:11
    Verissimo Lò
  • Anonimo il 24/02/2010 13:11
    Bellissima poesia. Non bisognerebbe aggiungere altro tuttavia voglio dirti che sono d'accordo con te, nel pensiero che esprimi. Purtroppo solo pochi eletti, sempre che ce ne siano, riescono a saper apprezzare la luce di una stella se non dopo aver pianto per qualche lustro. Sabrina.
  • Paola B. R. il 24/02/2010 11:39
    Il dolore ci rende più profondi e consapevoli!!!!
  • Auro Lezzi il 24/02/2010 11:22
    Ecco la Loretta INFINITA...
  • Anonimo il 24/02/2010 10:58
    il dolore, le delusioni, gli schiaffi che il vivere ci stampa sul viso, sono il canale più efficace attraverso cui conosciamo il mondo e noi stessi. un firmamento di piccole illuminazioni, come le stelle, che lo completano ma non fanno luce rivelata come la più grande -il sole- e a mano a mano riscopriamo la serenità, quella vera che l'animo chiede. non la felicità, che dura l'attimo di riposo da una nuova lezione.
  • Silvia Grandi il 24/02/2010 10:28
    quanto dolore!!! ma certe volte è proprio attraverso il dolore che si riesce a contemplare l'essenza delle cose! molto bella!
  • ANGELA VERARD0 il 24/02/2010 10:21
    il dolore e il pianto mettono a nudo l'anima... dietro le lacrime talvolta si scopre un firmamento.
    Poesia molto dolce e profonda
  • Anonimo il 24/02/2010 09:33
    Chiedo scusa: volevo scrivere "sapere" non "piacere", si vede che pensavo ad altro.
  • Anonimo il 24/02/2010 09:32
    Attraverso il dolore si perviene al piacere. È un concetto greco (pathei mathos ). Molto sentita.
  • Salvatore Ferranti il 24/02/2010 09:26
    poesia di grande intensità... davvero bella
  • Simone Scienza il 24/02/2010 09:24
    Spesso è l'ago del dolore che ci fa sentire ciò che conta
  • cesare righi il 24/02/2010 09:11
    sempre meravigliosa Lo, le tue poesie sono il sentiero della tua vita. Così mi pare
    ciao e buona giornata
  • Anonimo il 24/02/2010 08:41
    E si può anche capire quelli che non capiscono un...
  • laura marchetti il 24/02/2010 08:34
    il dolore è una rinascita, come la primavera dopo l'inverno
  • Anonimo il 24/02/2010 08:18
    Delicata e inafferrabile come la luce.
  • marco belli il 24/02/2010 08:16
    illuminata illuminante nella sua tristezza... brava e poi brava
  • Giuseppe Bellanca il 24/02/2010 07:42
    Intensamente bella, ciao Lor.
  • karen tognini il 24/02/2010 07:36
    Spero.. tu stia ora.. bene!
    un abbraccio
    karen

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0