PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La foglia di fico

Alto svettava un fico in un giardino
e a causa di una brezza impertinente,
staccò una foglia da un ramo pendente
che si posò facendo capolino

su un nudo Baco eretto li vicino,
coprendo l'appendice più indecente
li dove casca l'occhio più sovente
e a le signore strappa un risolino.

Ne fu teste la spina di una rosa,
che insidia il fianco e sbianca ogni grigiore
e vide in quell'azione assai ingloriosa

lo mossa del cavallo, un gladiatore
che punta dritto e con svolta insidiosa
giù sul costato dell'oppositore.

 

4
6 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 01/11/2014 23:43
    Bel sonetto, di piacevole e scorrevole lettura seppur con qualche imperfezione. Contenuto divertente. Complimenti
  • Anonimo il 30/03/2014 10:03
    Osservatore della natura il nostro Picci e ci regala una favola che strappa anche un sorriso.

6 commenti:

  • mauri huis il 26/05/2011 07:12
    molto belle e musicali le prime due stanze, meriterebbero una nota esplicativa le terzine finali
  • Anonimo il 20/03/2011 13:41
    hai fatto sorridere anche me... ironica piacevole ben scritta complimenti
  • Anonimo il 22/07/2010 16:04
    ironica e sottile, lascia un piacevole retrogusto
  • Anonimo il 24/02/2010 21:22
    urca la foglia di fico augusto!! credo sia la prima volta che ti leggo e devo dire che mi piace molto ciò che scrivi. e mi confesso: odio certe foglie di fico ahahahaha!!! ciao!!!
  • loretta margherita citarei il 24/02/2010 17:15
    come sempre sei bravissimo ciao amico caro
  • Anonimo il 24/02/2010 14:14
    Hai capito che ti fanno ste foglie di fico!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0